Promuovere e sostenere il processo di consolidamento e sviluppo delle attività industriali del settore alimentare ubicate nelle aree del Comune di Matera e dei Comuni rientranti nell’ambito del Pit  Vulture - Alto Bradano e del Pit Bradanica. E’ lo scopo di un avviso pubblico approvato ieri dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alle Attività produttive Vincenzo Folino.

Entro trenta giorni dalla pubblicazione (prevista nei prossimi giorni) dell’avviso pubblico sul Bollettino Ufficiale della Regione, le imprese interessate dovranno presentare una manifestazione di interesse, così come previsto da un apposito disciplinare, approvato dalla Giunta in attuazione della legge regionale n. 10/2008 sul “Consolidamento e sviluppo delle attività industriali regionali”, ed un “Piano di consolidamento e sviluppo” della propria attività industriale, finalizzato al miglioramento e al consolidamento della  produzione e composto a sua volta da un Progetto degli investimenti produttivi, da un Progetto di salvaguardia e sviluppo dei livelli occupazionali e da una Progetto di formazione continua. Seguirà una fase di concertazione che si concluderà con la sottoscrizione di un “Accordo di consolidamento e sviluppo” da parte delle imprese che beneficeranno delle agevolazioni previste.

“Si tratta del primo avviso pubblico  – afferma l’assessore Folino – collegato alla legge sul consolidamento delle attività industriali, che la Giunta, con il parere favorevole della terza Commissione permanente del Consiglio regionale, ha ritenuto di destinare ad un settore strategico quale quello alimentare, ed al quale seguiranno altre iniziative analoghe per altri settori industriali. Anche in questo caso, analogamente a quanto stiamo facendo per i processi di reindustrializzazione, abbiamo inteso delineare un quadro di regole e di incentivi, che tutelando i livelli occupazionali puntano a rafforzare nostri siti industriali.

Da Twitter