“Al fine di riaffermare la validità dei percorsi individuati per la ricollocazione nel ciclo produttivo dei lavoratori espulsi dalle aziende Standartela, Filatura di Vitalba ed ex Parmalat, la Giunta regionale approverà una delibera con la quale si confermano gli impegni assunti negli accordi sottoscritti a suo tempo presso il ministero dello Sviluppo economico”. Lo annuncia il vicepresidente e assessore alle Attività produttive della Regione Basilicata, Vincenzo Folino, in una lettera inviata oggi ai responsabili delle aziende interessate: Job & Color, Gruppo Industriale Adler e Gruppo Vicenzi.

Folino ricorda che “i ritardi riguardanti l’attivazione degli strumenti finanziari sono attribuibili, anche, alla non ancora avvenuta approvazione della Carta dei regimi di aiuto da parte della Commissione europea”, e, dopo aver ribadito gli impegni già assunti dal governo regionale, informa che “il Dipartimento Attività Produttive, Politiche dell’Impresa, Innovazione Tecnologica avvierà una interlocuzione con le aziende interessate al fine di definire i più efficaci  strumenti attuativi per la realizzazione degli investimenti programmati”.

Da Twitter